spazzolino da denti

Quando si cambia lo spazzolino da denti e perchè

Lo spazzolino da denti è uno degli oggetti che usiamo ogni giorno per più volte. Cambiarlo regolarmente è fondamentale, non solo per assicurarsi un’igiene orale completa e corretta, ma anche per prevenire disturbi come carie, alitosi, gengive che sanguinano o parodontite.

Quanto spesso è necessario sostituire lo spazzolino da denti

Lo spazzolino da denti è un campo fertile per batteri e microbi che si riproducono sulla superficie delle setole ogni giorno. Il semplice contatto con l’aria della testina bagnata stimola la produzione di germi. Inoltre, dopo ogni utilizzo, i residui di cibo o dentifricio che restano impigliati tra le setole.

Quando sostituire lo spazzolino da denti

spazzolino da dentiGli esperti suggeriscono di acquistare un nuovo spazzolino da denti ogni 3-4 mesi o, comunque quando le setole perdono la loro forma originale. Questo per poter utilizzare sempre uno strumento efficace in grado di garantire una pulizia ottimale del cavo orale. Lo spazzolino è da sostituire non appena le sue setole iniziano a piegarsi verso l’esterno, assumendo una forma “a ventaglio” non adatta allo spazzolamento dei denti.

Se le setole sono vecchie e rovinate diventa infatti molto più difficile rimuovere la placca e le altre impurità da denti e gengive perché lo spazzolino perde di efficacia nel raggiungimento degli angoli più difficili della bocca.

Perché è importante cambiare spesso lo spazzolino da denti

Cambiare spazzolino regolarmente è inoltre essenziale per evitare infezioni del parodonto attraverso la trasmissione di virus, come quelli dell’influenza o del raffreddore, tra i membri della propria famiglia. Le setole dello spazzolino sono infatti un ricettacolo di germi, funghi e batteri. Per questo è opportuno procedere alla sostituzione dello spazzolino dopo ogni influenza, raffreddore, mal di gola o un’infezione al cavo orale come afte, herpes o micosi per evitare una ricaduta. Dopo aver lavato i denti, inoltre, è consigliabile sciacquare lo spazzolino sotto acqua corrente e riporlo in posizione verticale senza copri spazzolino, affinché possa asciugarsi più velocemente e ridurre la proliferazione batterica tra le setole.

Come scegliere un nuovo spazzolino

Che sia elettrico o manuale, quando si acquista un nuovo spazzolino è necessario prestare attenzione alla composizione delle sue setole. È sempre meglio preferire uno spazzolino dalla testina piccola con setole morbide e separate a ciuffi perché si adatta meglio alla bocca rimuovendo più facilmente la placca e i residui di cibo senza essere “invasivo” come uno spazzolino dalle setole dure che, oltre a rovinare lo smalto, esercitano una pressione maggiore e possono irritare i tessuti gengivali causando disturbi più gravi, quali alitosi, infiammazioni o gengive che sanguinano dopo lo spazzolamento. Il manico invece deve essere dritto e con un’impugnatura comoda, soprattutto se si tratta di spazzolini per bambini.

Dove tenere lo spazzolino da denti

Per evitare il contatto con gli altri spazzolini presenti in casa può essere utile acquistare un porta spazzolini con vani separati e un coperchio per proteggerli dalla polvereLe polveri sono particelle solide generalmente eterogenee. S... Leggi.  Infine, per assicurarsi un’igiene orale davvero completa, oltre a sostituire lo spazzolino con regolarità, è bene scegliere un dentifricio con fluoro per prevenire carie e arrossamenti, utilizzare il filo interdentale con cura per rimuovere la placca negli spazi interdentali ed un collutorio delicato per completare la disinfezione della bocca. Può essere utile disinfettare periodicamente lo spazzolino da denti.

Come disinfettare lo spazzolino da denti

come disinfettare lo spazzolino da dentiUno dei metodi per disinfettare lo spazzolino da denti è quello di immergerlo in un bicchiere di acqua in cui è stato sciolto mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio. Lo si può lasciare circa mezz’ora e poi lo si può riporre tranquillamente nel portaspazzolino magari coperto dal suo cappuccio.

 

E’ anche possibile sterilizzare lo spazzolino da denti con l’amuchina o un cucchiaino di varechina sempre dentro un bicchiere. Anche in questo caso si può lasciare da 15 a 30 minuti. Quest’operazione è in grado di staccare dalla base delle setole eventuali depositi di dentifricio solidificati.