7 tipi di semi da introdurre nell’alimentazione quotidiana

Girasole, Zucca, Sesamo, Canapa, Lino… Lo sapevi che aggiungere un cucchiaio di semi ai tuoi piatti può avere molti effetti benefici per il tuo organismo? I semi sono una fonte di nutrienti ed un mix di pura energia per il corpo e per la mente

Così piccoli ma così importanti per la salute, i semi non devono mai mancare sulla tavola, sia per rendere varia l’alimentazione, sia per il loro alto contenuto di sostanze vegetali amiche della salute. I semi hanno un altro contenuto di ferro, vitamine, fibre, proteine ed omega-3. Numerosi studi rivelano quanto sia importante introdurre nella dieta di ogni giorno una certa quantità di semi, non tanti, basta una manciata. I semi germogliati addirittura convertono il loro amido in carboidrati a lento rilascio che sono in grado di rilasciare enzimi che rendono i loro nutrienti meglio assorbibili ed aiutano il processo digestivo. Ma quali sono i semi commestibili e come possiamo usarli? Ne elenchiamo almeno sette, i più usati:

  • I semi di Girasole sono un’importante fonte di vitamina E, un antiossidante fantastico, ma anche di vitamine del gruppo B, specialmente di folati, tra cui il famoso acido folicoL'acido folico, conosciuto anche come vitamina B9, fa parte ... Leggi, che aiutano a rinforzare il sistema immunitario. L’acio folico, prescritto sempre dal ginecologo in gravidanza, è importante nel periodo della gestazione per prevenire la spina bifida nel feto, una malattia dovuta alla incompleta chiusura delle vertebre. I semi di girasole sono inoltre un’importante fonte di proteine ed acidi grassi con funzione protettiva per il cuore. 
  • I semi di Zucca hanno un’alto contenuto di Zinco, favoriscono la fertilità nell’uomo e prevengono i problemi alla prostata. Sono un’ottima fonte di vitamine del gruppo B, di magnesioElemento chimico e minerale importante contenuto nelle cellu... Leggi, ferro e proteine. Inoltre sono dei validi alleati del sistema cardiovascolare in quanto mantengono bassi i livelli del colesterolo (LDL) nel sangue. 
  • I Semi di Sesamo sono un’ottima fonte di vitamina E, ottima per la pelle ed i capelli, per i nervi e per il cuore. Contengono sesamina e sesamolina, un ormone di origine vegetale che aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e protegge il fegato. Contegono inoltre calcio che è utile per la buona salute delle ossa. 
  • I semi di Papavero hanno un’azione protettiva nei confronti del cuore tramite la presenza sia di acidi grassi monoinsaturi che poliinsaturi. Contengono inoltre fosforo, ferro, vitamine del gruppo B e fibre. Hanno un’azione antidiarroica. I semi di papavero ad uso culinario vengono sterilizzati per prevenire la germinazione dentro il papavero da oppio per evitare gli effetti psicotropi. 
  • I semi di Canapa hanno un perfetto bilancio di acidi grassi omega-3, omega- 6 ed omega-9, utili per l cuore ed il cervello. Hanno una grande fonte completa di fibre e proteine ma anche di fitosteroli, ormoni che iautano ad abbassare i livelli di colesterolo e promuovono un ottimo bilancio ormonale corporeo. Hanno inoltre una spiccata azione antinfiammatoria, mantenendo la pelle e le cartilagini in buone condizioni. Come per i semi di papavero, in Italia i semi di canapa per uso alimentare vengono sterilizzati per annullare la loro azione psicotropa. 
  • I semi di Lino contengono alcune fibre mucillagginose che possono abbassare i livelli di colesterolo LDL, possono bilanciare i livelli di zucchero nel sangue ed hanno un’azione di soppressione della fame. Contengono inoltre gli acido grassi della serie omega-3 che abbassano i livelli di trigliceridi nel sangue, riducendo il rischio di infarti. I semi di Chia sono ricchi di acidi grassi omega-3 utili, come già dtto per il cuore. Essi contengono inoltre grandi quantità di calcio e magnesio, ferro, folati e fibre solubili. Le sostanze mucillagginose sono utili per la regolarità intestinale e regolano i livelli di zucchero nel sangue. 

Come si possono mangiare i semi? Si possono aggiungere alle zuppe ed alle minestre, nelle quiche, nell’insalata fresca ma anche nel pane fatto in casa, nel latte, nello yogurt e nei cereali.

Prodotti che potrebbero interessarti

Scrivi la tua opinione, per noi è importante!

 Accetto la memorizzazione dei miei dati.

*

Accetto la memorizzazione dei miei dati.

Tags :