Prurito, quali sono le cause?

Il prurito è una sensazione che porta l’individuo a grattarsi talvolta senza tregua. In genere ci si gratta probabilmente come arma di difesa per allontanare quella sostanza dannosa che causa un’infiammazione locale.

Non sempre quella di grattarsi è una buona soluzione in quanto si irrita ulteriormente la pelle, si possono provocare piccole ferite e si fanno letteralmente esplodere i mastociti, questi sono dei mediatori che liberano Istamina. L’Istamina produce dolore, bruciore, bolle ed arrossamento ed è la causa del prurito. In sostanza si instaura un circolo vizioso che porta a grattarsi ininterrottamente. Il segreto è quello di resistere senza grattarsi per alcuni minuti. Ma non è sempre possibile e non tutti ci riescono.

Quali sono le cause del prurito?

  • Eczema, punture di insetto, infezioni

  • eccessiva secchezza della pelle e quindi disidratazione

  • orticaria dovuta ad allergia o ad intolleranza alimentare, per esempio allergia a fragole, cioccolato, pesche, nocciole, coloranti, conservanti o a farmaci. Il prurito può essere scatenato da medicine come ad esempio la clorochina, un antimalarico ma anche alcuni farmaci per l’ipertensione, antibiotici, antifungini ed alcuni farmaci ipnotici

  • Lo “stress” è sempre un fattore da non sottovalutare. Il prurito può essere anche la causa psicologica dovuta al non sapere come reagire in alcune situazioni

  • alcune infezioni virali come il morbillo o la varicella possono portare a delle vere e proprie lesioni da prurito in quanto si formano delle papule con vescicole piene di liquido.

In Farmacia si possono trovare tantissime sostanze medicamentose per combattere il prurito. In genere si tratta di antistaminici, cortisonici, anestetici locali ed emollienti. E’ chiaro che ogni farmaco va usato con coscienza a seconda delle cause e della gravità del sintomo. Nel caso della Varicella, il talco mentolato rimane un valido aiuto che dà sollievo ed è usato da sempre. 

Gli antistaminici agiscono inibendo l’azione irritante dell’istamina. Spesso veicolati sotto forma di pomate, spray per applicazione topica nella zona della pelle arrossata. Gli antistaminici sono un valido supporto in caso di eritema, prurito, bruciature, eritema solare e punture di insetti tra cui zanzare e pulci. Le dermatiti da contatto o allergiche possono essere trattate con idrocortisone, un farmaco da banco che ha una percentuale pari allo 0,5% di principio attivo. Viene applicato per via locale per evitare che venga assorbito. Attenzione quindi se la pelle è lesionata. Gli anestetici locali riducono il prurito sulle mucose, sulla pelle non funzionano a meno che non sia presente abrasione. Come funzionano gli anestetici locali? Bloccano la trasmissione della sensazione dolorosa nelle fibre nervose.

Prodotti che potrebbero interessarti

Scrivi la tua opinione, per noi è importante!

 Accetto la memorizzazione dei miei dati.

*

Accetto la memorizzazione dei miei dati.

Tags :