Carne arrosto cancerogena? Niente paura ci pensa il Rosmarino

Il dibattito sulla pericolosità della carne cotta alla griglia è aperto ormai da trent’anni, da quando gli scienziati hanno dimostrato che la carne arrosto è piena di sostanze cancerogene. Grigliare, friggere, arrostire o affumicare (ma attenzione non cuocere al forno) ad alte temperature alcuni cibi produce  le ammine eterocicliche (HCA), sostanze tossiche il cui accumulo provoca il cancro, soprattutto del colon, del seno, della prostata e del pancreas, tessuti nei quali sono state trovate tracce. La ricerca va avanti alla ricerca di sostanze che siano in grado di distruggere questi cancerogeni trovando nel Rosmarino un alleato.

Quali son gli alimenti che producono le ammine eterocicliche cancerogene?

Il pollo, la carne bovina e il pesce dopo  4 minuti che la temperatura ha raggiunto i 178 gradi, inizia a presentare tracce di nitrosammine, il rischio aumenta all’aumentare della temperatura e dei tempi di cottura. A tal proposito è stato osservato che il cibo fritto a 224 gradi conteneva una quantità di HCA sei volte superiore allo stesso cibo fritto a 178 gradi.

Come ridurre le nitrosammine nella carne?

rosemary-rosmarinoLa soluzione c’è! Infatti è possibile ridurre al minimo il rischio potenziale limitando l’impiego di metodi di cottura a temperature troppo elevate ed evitando di mangiare cibo carbonizzato. Oppure la natura corre in aiuto anche per questo offrendoci il Rosmarino, una pianta tipica della macchia mediterranea dalle tante virtù, digestive, antiossidanti e purificanti. Numerosi studi dimostrano che questa spezia è un importante antiossidante capace di abbattere le HCA.

Durante lo  studio alcuni ricercatori austriaci hanno cotto degli hamburger per 20 minuti alla temperatura di 185 gradi. Hanno riscontrato che le ammine aumentavano mano a mano che la carne cuoceva. Per contro, quando invece hanno cosparso col rosmarino gli hamburger per metterli alla griglia e cuocerli alla stessa temperatura e per gli stessi minuti, hanno riscontrato una quantità di HCA minore del 61%. Negli ultimi anni alcuni ricercatori dell’università di stato del Kansas stanno conducendo studi sulla ammine eterocicliche e sul rosmarino come rimedio e in alcuni casi, nella carne trattata con questa pianta non hanno rilevato neanche la presenza di nitrosammine.

Quali sono le sostanze contenute nel Rosmarino?

use-fresh-rosemary-meat-rosmarino-carne-rossaLa capacità di abbattere le sostanze cancerogene del rosmarino è opera della speciale miscela di antiossidanti: l’acido carnosico, l’acido rosmarinico e il carnosolo. Queste sostanze combinate assieme rendono il rosmarino uno dei più potenti antiossidanti presenti in natura. Il Rosmarino, secondo gli studi, avrebbe un potere antiossidante superiore perfino rispetto al butilidrossianisolo (BHA) e al butilidrossitoluene (BHT), due sostanze di sintesi usate nell’industria alimentare che vengono messe, per esempio, dentro lo strutto e il burro. L’estratto di Rosmarino è ampiamente usato in cosmesi grazie alla sua azione dermopurificante e antiossidante. Infatti numerose aziende di prodotti cosmetici lo inseriscono nelle loro formulazioni. Via libera alla carne cotta alla griglia, pur senza esagerare, usando il Rosmarino!