Gli acidi dolci della frutta, 5 stelle per le tue macchie

Malico, Tartarico, Glicolico, Citrico e Lattico. Cinque acidi dolci della frutta o alfaidrossiacidi. Qualche informazione su cosa sono, dove si trovano, a cosa servono ed una ricettaLa ricetta è l'autorizzazione del medico, in forma scritta... Leggi tutta naturale per fare il vostro peeling settimanale per le Macchie scure, le rughe ed il ringiovanimento di pelle grassa, secca e mista.

Abbondano nella frutta, il malico deve il suo nome alla mela, fragola e papaya, il tartarico nell’uva e nel frutto della passione, il glicolico è contenuto nella canna da zucchero, nell’uva e nella barbabietola, il citrico negli agrumi come arancio e limone sambuco e cassis ed il lattico nel mirtillo, ananasananasL'ananas sativa è un frutto molto usato fin dai tempi antic... Leggi e carciofo oltre che nei cibi fermentati quali yogurt e formaggi. Perchè sono così famosi? Perchè hanno le proprietà di esfoliare e stimolare il ricambio cellulare nella pelle agendo come schiarenti, antiossidanti ed illuminanti. Agiscono infatti sulle macchie scure schiarendole e possono uniformare il colorito del viso. Queste sostanze sono usate ad elevate concentrazioni dal dermatologo, veicolate nelle creme, aggiunte ai detergenti viso con funzione di scrub e/o peeling esfolianti. Portano via le cellule morte del viso favorendo la rottura dei legami che le tengono ancorate a quelle vecchie e stimolandone la produzione di nuove,questo facilita il rinnovamento dell’epidermide. In particolare quelli più noti sono gli acidi glicolico ed il lattico grazie alla loro particolare capacità di penetrare la pelle per questo motico vengono usati per stimolare la sintesi del collagene, quindi vantano azione elasticizzante ed antirughe oltre che la già citata azione depigmentante.

Possiamo riassumere quindi le 5 azioni azioni degli AHA o alfa idrossiacidi:

1) Migliorano il derma e le fibre elastiche

2) idratano lo strato corneo

3) Stimolano la produzione di collagene

4) Stimolano la sintesi dei GAG ossia glicosaminoglicani che formano il tessuto di sostegno della pelle.

5) Hanno azione cheratolitica sullo strato corneo

Possono aiutare ad invertire i danni provocati dai raggi UV e diversi studi indicano inoltre che un trattamento prolungato con gli AHA per almeno 3 mesi permette la rimozione delle rughe svolgendo azione depigmentante. A differenza dei peeling a base di Acido Mandelico e di Ubichinone (sostanza vietata in Italia) sono meglio tollerati dalla pelle. Ma bisogna prestare comunque attenzione al dosaggio in quanto potrebbero bruciare la pelle. Sono adatti a qualsiasi tipo di pelle, mista, grassa e secca. In particolare normalizzano la produzione di sebo e favoriscono la sua naturale fuoriuscita dai pori lasciandole la libertà di respirare.

Ecco una ricetta facilissima e naturale per fare da soli un peeling:

Prendi 2 fette di mela, 2-3 acini d’uva, schiacciali ed aggiungi 1 cucchiaio di succo di limone o di arancia ed 2 cucchiaini di zucchero di canna, amalgama il tutto e applicalo generosamente sulla pelle con un pennello. Lascialo agire per 15-20 minuti e risciaqua. Puoi ripetere questo peeling 1 volta alla settimana…sentirai la differenza e la tua pelle ti ringrazierà!

Prodotti che potrebbero interessarti

Scrivi la tua opinione, per noi è importante!

 Accetto la memorizzazione dei miei dati.

*

Accetto la memorizzazione dei miei dati.

Tags :