Ciclo mestruale cosa è e come funziona

Molte donne non conoscono bene il proprio ciclo mestruale e, nonostante convivano ogni mese con le modifiche che questo comporta al proprio corpo, se ne disinteressano fino a che non decidono di avere un bambino. Alcune donne pensano che il ciclo duri 5 giorni, esattamente il periodo del flusso di sangue, cioè della mestruazione. Il ciclo mestruale, invece, dura ben 28 giorni e quello che comunemente si chiama ciclo (flusso di sangue) non è altro che una fase del ciclo mestruale vero e proprio. Vediamo di capire come funziona il corpo di una donna, provando a rispondere alle domande più semplici che ci si pone : che cos’è il ciclo mestruale, quanto dura il ciclo mestruale e che cosa succede al corpo durante il ciclo mestruale.

Il ciclo mestruale è l’insieme dei cambiamenti che subisce il sistema riproduttivo femminile

Questi cambiamenti sono finalizzati all’ovulazione e alla fecondazione cioè alla crescita e maturazione della cellula uovo (ovocita). La cellula uovo matura per poter essere fecondata. Il ciclo è controllato da due ghiandole che si trovano nel cervello: dall’ipofisi (che produce gli ormoni necessari all’ovulazione) che a sua volta è controllata dall’ipotalamo (che ordina all’ipofisi di produrre gli ormoni). Il ciclo mestruale ha la durata di 26-28 giorni e inizia il primo giorno della mestruazione che può durare dai 3 ai 6 giorni.

Il ciclo mestruale è diviso in due fasi, la fase follicolare e la fase luteale.

La fase follicolare dura circa 14 giorni ma può essere più lunga o più corta a seconda delle persone. Il primo giorno del ciclo l’ipofisi produce l’FSH che stimola la produzione e la crescita dei follicoli. (In ogni ciclo se ne producono circa 20 ma solo uno di questi o raramente due arrivano a maturare, gli altri si seccano e vengono eliminati!) Ogni follicolo ha dentro un ovulo, intorno al follicolo si producono gli estrogeni, questi ormoni ordinano all’ipofisi di produrre, mano a mano che passano i giorni, meno FSH. Contemporaneamente gli estrogeni iniziano l’ispessimento della parete dell’utero preparandola a ricevere l’embrione. Tra il 12 e 14 giorno il follicolo si apre e la cellula uovo discende nella tube di Falloppio, questo è il periodo più fertile del ciclo femminile che dura circa due giorni.  I sintomi dell’ovulazione sono il muco cervicale che diventa limpido, fluido ed evidente simile alla chiara dell’uovo, questo aspetto serve ad agevolare il movimento degli spermatozoi. Questa chiara, esaurito il giorno dell’ovulazione poi diventa via via più spessa e più bianca.

La Fase luteale dura anch’essa 14 giorni, in questi giorni, il follicolo, che si è rotto per far uscire l’uovo, diventa corpo luteo che produce progesterone. Se tutto procede bene, l’ovulo rilasciato nell’ovaia viene fecondato e comincia a impiantarsi nell’endometrio. Il progesterone serve a ispessire l’endometrio e a produrre sostanze nutrienti in caso di fecondazione, chiude il collo dell’utero e ispessisce le secrezioni per evitare il passaggio di sperma, insomma prepara l’utero alla sopravvivenza e alla maturazione dell’ovulo fecondato, il livello degli ormoni (progesterone ed estrogeni) cala rapidamente e, se l’ovulo non viene fecondato, si disintegra gradualmente e con esso l’endometrio, entrambi vengono espulsi con la mestruazione e si conclude il ciclo.